Cos'è

Il nuovo indirizzo del liceo scientifico sportivo prevede l’approfondimento delle scienze motorie e sportive e di
più discipline sportive all’interno di un quadro culturale che in particolare favorisce l’acquisizione delle
conoscenze e dei metodi propri delle scienze matematiche, fisiche e naturali nonché dell’economia e del
diritto. Guida lo studente a sviluppare le conoscenze e le abilità ed a maturare le competenze necessarie per
individuare le interazioni tra le diverse forme del sapere, l’attività motoria e sportiva e la cultura propria dello
sport, assicurando la padronanza dei linguaggi, delle tecniche e delle metodologie relative.
A conclusione del percorso di studi, gli studenti dovranno:

  • saper applicare i metodi della pratica sportiva in diversi ambiti; saper elaborare l’analisi critica dei
    fenomeni sportivi, la riflessione metodologica sullo sport e sulle procedure sperimentali ad esso
    inerenti;
  • essere in grado di ricercare strategie atte a favorire la scoperta del ruolo pluridisciplinare e sociale
    dello sport;
  • saper approfondire la conoscenza e la pratica delle diverse discipline sportive;
  • essere in grado di orientarsi nell’ambito socioeconomico del territorio e nella rete di interconnessioni
    che collega fenomeni e soggetti della propria realtà territoriale con contesti nazionali ed internazionali
A cosa serve

La preparazione ed il tipo di formazione acquisite permettono di proseguire con successo lo studio
universitario e di scegliere fra un ampio ventaglio di possibilità nello sport business, nel management
dello sport, nel giornalismo sportivo e nelle professioni legali nello sport, ma anche e soprattutto in tutti quei
settori dove è necessaria la presenza di:

  • preparatori fisici esperti nella programmazione e nella conduzione dei programmi di allenamento;
  • esperti da utilizzare nell’ambito di palestre, gruppi sportivi e centri di benessere, con competenze
    professionali di natura multidisciplinare, finalizzate allo sviluppo e al mantenimento del benessere
    psicofisico;
  • organizzatori e coordinatori di eventi sportivi agonistici e di tipo amatoriale e di attività fisica di
    carattere ricreativo, educativo, sportivo, in strutture pubbliche e private;
  • consulenti di società ed organizzazioni sportive, dirigenti, gestori di palestre e centri sportivi pubblici e
    privati; consulenti per le strutture impiantistiche e dello sport sul territorio;
  • operatori nella comunicazione e gestione dell’informazione sportiva.
Struttura responsabile dell'indirizzo di studio

Programma di studio

L’orario annuale delle attività e degli insegnamenti obbligatori per tutti gli studenti è di 891 ore nel primo biennio, corrispondenti a 27 ore medie settimanali, e di 990 ore nel secondo biennio e nel quinto anno, corrispondenti a 30 ore medie settimanali.

Orario settimanale
1° biennio 2° biennio
5° anno
1° anno 2° anno 3° anno 4° anno
Lingua e letteratura italiana 4 4 4 4 4
Lingua e cultura straniera 3 3 3 3 3
Storia e geografia 3 3
Storia 2 2 2
Filosofia 2 2 2
Matematica* 5 5 4 4 4
Fisica 2 2 3 3 3
Scienze naturali** 3 3 3 3 3
Diritto ed economia dello sport 3 3 3
Scienze motorie e sportive 3 3 3 3 3
Discipline sportive 3 3 2 2 2
Religione cattolica o
attività alternativa
1 1 1 1 1
Totale ore settimanali 27 27 30 30 30

 

* Con Informatica nel primo biennio
** Biologia, Chimica, Scienze della Terra
N.B. E’ previsto l’insegnamento, in lingua straniera, di una disciplina non linguistica (CLIL) compresa nell’area delle attività e degli insegnamenti obbligatori per tutti gli studenti o nell’area degli insegnamenti attivabili dalle istituzioni scolastiche nei limiti del contingente di organico ad esse annualmente assegnato.